MICHELE CILIBERTO

Ha studiato alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Firenze ed è stato allievo di Eugenio Garin, con cui si è laureato nel 1968. Dopo la laurea, per il Lessico Intellettuale Europeo ha preparato il Lessico di Giordano Bruno. È considerato uno dei massimi esperti di Giordano Bruno, sul quale ha scritto numerosi saggi e del quale ha pubblicato opere sia italiane che latine. Oltre che del Rinascimento, si occupa della storia della filosofia italiana del Novecento. Ha insegnato a vario titolo presso l'Università di Firenze, in quelle di Trieste e, dal 1993, di Pisa, dove ha diretto il Dipartimento di Filosofia dal 1996 al 2002. Dal 2002 è ordinario presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, dove è titolare della cattedra di Storia della filosofia moderna e contemporanea. Dal 2012 è Preside della Classe di Lettere e Filosofia alla Scuola Normale. Dal 1996 è Presidente dell'Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento. È socio dell'Accademia Nazionale dei Lincei. È Presidente dell'Associazione di Biblioteche Storico-Artistiche e Umanistiche di Firenze e ha fatto parte del Consiglio Nazionale per i Beni culturali è membro della Scuola Internazionale di Alti Studi "Scienze della Cultura" della Fondazione collegio San Carlo di Modena e dell'Advisory Committee della “Tatti Renaissance Library” dell'Harvard University. Dirige, con Cesare Vasoli, la rivista Rinascimento e fa parte del Comitato Scientifico della Rivista di storia della filosofia, del Giornale critico della filosofia italiana, degli Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa, Classe di Lettere, di Dianoia, di Studi storici, di Accademie e biblioteche d'Italia e di DigItalia. Rivista del digitale nei beni culturali.
Tra le sue pubblicazioni si ricordano Giordano Bruno (Laterza, 1990, 2000), Giordano Bruno. Il teatro della vita (Mondadori, 2007, 2008), Rinascimento (Edizioni della Normale, 2016) e Il nuovo Umanesimo (Laterza, 2017).