MASSIMO MORI

MASSIMO MORI

Professore emerito di Storia della Filosofia presso l'Università di Torino, si è laureato in Filosofia nel 1971 sotto la guida di Nicola Abbagnano. Ha insegnato presso le Università di Torino e Palermo ed è stato visiting professor presso l’Università di Halle. Dal 1993 al 1997 è stato Direttore del Dipartimento di Discipline filosofiche e dal 2001 al 2005 del Dipartimento di Filosofia dell'Università di Torino. Per oltre un decennio ha coordinato il Dottorato in Filosofia ed Ermeneutica filosofica. E’ direttore, dal 2006, della Rivista di filosofia, una delle più antiche riviste filosofiche italiane, e membro del Consiglio scientifico di numerose altre riviste filosofiche. Ha conseguito premi letterari e filosofici. E’ Presidente dell’Accademia delle Scienze di Torino, della quale è Socio dal 2002.

Inizialmente rivolti alla filosofia della storia, i suoi interessi si sono successivamente indirizzati alla storia della filosofia e alla sua metodologia. Ha contribuito a definire un indirizzo di storia delle idee nel quale viene riservata molta attenzione allo sviluppo e all’intreccio reciproco delle tradizioni filosofiche, con particolare riguardo alla trasformazione delle strutture categoriali. La sua ricerca si è pertanto rivolta ai problemi più che agli autori, come dimostrano le sue indagini – sui concetti di pace e guerra, di libertà e necessità, di felicità e piacere – che percorrono generalmente archi temporali molto vasti. Fa eccezione il pensiero di Kant, al quale ha dedicato numerosi saggi, in diverse lingue, e alcuni libri a carattere specialistico. Della sua bibliografia si ricordano, tra i lavori più recenti, Libertà, necessità, determinismo (il Mulino, 2001), Storia della filosofia moderna (Laterza, 2005, con numerose ristampe), La pace e la ragione. Kant e le relazioni internazionali: diritto, politica, storia (il Mulino, 2008), Studi kantiani (il Mulino, 2017). Con G. Cambiano e L. Fonnesu ha curato i sette volumi della Storia della filosofia occidentale (il Mulino, 2014-2015), di cui è in corso di pubblicazione una versione didattica.

 

Lezione
Domenica 18 novembre 2018 h.15,00
LA COSCIENZA DEI MODERNI


torna a relatori e ospiti 2018