MATTEO SAUDINO PORTA MARX A SOPHIA 2018

In occasione del bicentenario della nascita del filosofo tedesco, il professore del canale web BarbaSophia racconterà l’uomo e il rivoluzionario che continua affascinare persone di tutte le età, a cominciare dai più giovani.

 

Matteo Saudino durante una lezione sul suo canale YouTube

«La religione è l’oppio dei popoli», così recitava Karl Marx (1818-1883) in uno storico passo dell’introduzione della Critica della filosofìa hegeliana del diritto pubblico. Chissà che cosa avrebbe pensato il filosofo tedesco se avesse saputo che, a distanza di due secoli dalla sua nascita, anche la sua figura e la sua filosofia sarebbero state seguite con un’attenzione ed un clamore che potremmo definire religiosi, al limite della venerazione. Già, perché l’autore di Das Kapital, il celeberrimo Il Capitale, pare essere vivo e vegeto e tutt’altro che dimenticato, e continua a riscuotere consensi a furor di popolo, sopratutto tra i più giovani. E questo fondamentalmente per due motivi: primo perché  Marx ha apportato una radicale rivoluzione alla visione moderna dell’uomo, mettendo al centro la libertà dell’individuo e proponendo una soluzione economica che lo divincolasse dalle morse di un mercato e di un’economia che sbranano qualsiasi cosa, secondo perché le teorie marxiane ben presto sono state assorbite da una visione politica, quella comunista, che ha trovato una larga diffusione nel corso del XX secolo e che, ancora oggi, trova consensi e adesioni attraendo i più giovani. Una ideologia che, bisogna dire, alle teorie di Marx non ha fatto sempre bene e che spesso ha trasformato in utopia fine a sé stessa quello che lui, forse, avrebbe preferito guardare alla luce di quel materialismo storico che gli fu caro.

Karl Marx legge sarcastico il Wall Street Journal in una rappresentazione satirica di Makkox (immagine: www.macchianera.net)

Anche a questi interrogativi risponderà Matteo Saudino, professore di filosofia presso il liceo “Giordano Bruno” di Torino e autore di BarbaSophia, il canale YouTube dedicato alla diffusione della filosofia e della sua storia attraverso un linguaggio facile e adatto a tutti. Un approccio che, se qualcuno potrebbe definire pop utilizzando un termine che ormai sembra definire e annacquare qualsiasi fenomeno diffuso e di cui sia facile usufruire, in realtà ha la vocazione di un reale contributo alla diffusione della filosofia in maniera semplice e diretta, perfetta tanto per i giovani quanto per i meno giovani curiosi di scoprire e sapere. Un metodo di “iniziazione” che Sophia fa suo ogni anno dedicando una lezione al pubblico dei neofiti, a chi muove i primi passi verso le meraviglie della filosofia o, semplicemente, ai curiosi che scoprono quanto questa materia possa essere e sia avvincente. E la lezione di Saudino dedicata al bicentenario della nascita di Marx saprà certamente restituirci qualcosa di più rispetto alle teorie economiche di cui siamo abituati a sentir parlare: saprà interrogarsi non solo sul filosofo ma anche sull’uomo, cercando di spiegare l’attualità della sua figura e il suo valore rivoluzionario. Perché la filosofia, come sostiene Saudino, «è un atto di ribellione».

Matteo Saudino sarà a Sophia 2018 nella giornata di domenica 18 novembre.

Biografia